L’ACCIAIOLO CALA IL TRIS AL DEBUTTO IN CAMPIONATO, TRE RETI PER I PRIMI TRE PUNTI DELL’ANNO

Non poteva iniziare nel migliore dei modi il cammino in campionato dell’Acciaiolo Calcio. I gialloblu di mister Miguel Botticella si sono sbarazzati per 3-0 del Porto Azzurro, all’interno di una partita dove, tolti i primi venti minuti dove è regnato un sostanzanziale equilibrio, il risultato non è stato mai in bilico. A testimonianza di ciò ci sono le tantissime occasioni da rete create (e sprecate) dall’Acciaiolo Calcio, che fanno da contraltare alle zero parate effettuate da Alessio Armadori. La partita si sblocca al 20′. Punizione dai venticinque metri dalla fascia centrale del campo per i padroni di casa, sul punto di battuta va Campanile che inventa una traiettoria che termina tra palo e portiere per il vantaggio dell’Acciaiolo. Con l’1-0 in tasca, l’Acciaiolo si scrolla di dosso e inizia a dare libero sfogo alle qualità dei propri giocatori. Cinque minuti più tardi Borghini svetta più in alto di tutti su calcio d’angolo, ma il suo colpo di testa si infrange sulla traversa. Ci prova anche Mibelli alla mezz’ora con una conclusione che termina di poco a lato. Al 35′ Domenici chiama in causa per due volte Rocco, bravo a farsi trovare pronto. L’assedio dell’Acciaiolo non trova pause e al 39′ solo un difetto di precisione impedisce a Campanile di trovare il raddoppio. Vicini al recupero Domenici scappa sulla fascia, fa fuori un rivale danzando sulla riga di fondo e metter in mezzo per Verani, il suo tiro è però troppo debole e centrale. Al rientro dagli spogliatoi prosegue il monologo gialloblu. Prima Domenici tira alto da posizione invitante dentro l’area piccola, poi la difesa del Porto Azzurro si salva in qualche modo su una punizione dalla destra. Al 65′ arriva il raddoppio dell’Acciaiolo. Allegri, subentrato da meno di tre minuti, scambia con Mibelli e calcia una potente conclusione imparabile per il momentaneo 2-0. L’Acciaiolo non ha certo intenzione di fermarsi e grazie anche alla spinta prodotta dai giocatori entrati in corsa tiene salda la presa sulla partita. A cinque minuti dal termine Casangiu viene atterrato con un intervento da dietro, per l’arbitro non ci sono dubbi e assegna il calcio di rigore. Dal dischetto va lo stesso numero 20 che non fallisce la conclusione, firmando così il definitivo 3-0. Nel finale c’è spazio anche per il palo colpito da Allegri, parso veramente in gran forma. Adesso per l’Acciaiolo turno di riposo, si torna in campo tra due settimane per continuare seguendo questa meravigliosa strada appena iniziata.

ACCIAIOLO CALCIO – PORTO AZZURRO

Marcatori: 19′ Campanile, 65′ Allegri, 85′ rig. Casangiu

ACCIAIOLO CALCIO: Armadori A., Di Lazzaro, Mannucci (75′ Selmi), Ceccarelli, Demi, Armadori N., Verani (83′ Casangiu), Borghini (55′ Allegri), Mibelli, Campanile (73′ Bonelli), Domenici (64′ Orzalesi). A disp.: Demi, Badalassi, Falchini, Carlesi. All.: Botticella

PORTO AZZURRO: Rocco, Marsilio, Giacomelli (73′ Schezzini), Cecolini, Colapinto, Pireddu, Papini, Mazzei, Pacini (55′ Cecchini), Portoghese, Demuro (64′ Modica). A disp.: Matacera, Fanetti, Schezzini. All.: Giacomelli

Arbitro: Carotti di Livorno

Note: Ammoniti: Cecchini e Colapinto

Ufficio Stampa Acciaiolo Calcio