Cinquina perfetta sulla ruota di Acciaiolo, i gialloblu battono l’Ardenza e conquistano la quinta vittoria in quattordici giorni

Cinquina perfetta per l’Acciaiolo. La scatenata banda gialloblu nell’ultimo dei cinque impegni in quattordici impegni si impone per 2-0 sull’Ardenza facendo bottino pieno in questo estenuante tour de force e rimanendo così in testa alla classifica a pari punti con il Treggiaia. I ragazzi di mister Miguel Botticella, affaticati dalle tante gare ravvicinate, hanno cambiato la partita nel secondo tempo, grazie ai cambi che hanno dato freschezza e brillantezza alla manovra dei gialloblu. L’Ardenza, che già nella passata stagione aveva fatto soffrire l’Acciaiolo nel girone di ritorno, al 16′ si fa vedere con Orlandi che scende sulla fascia sinistra e fa partire un diagonale respinto da Tarquini. Poco dopo il tridente schierato da Botticella scalda il proprio motore. El Ghlid viene cercato prima da Campanile e poi da Allegri, ma un fallo di mano e un difetto di precisione al momento di calciare mantengono immacolata la porta di Salvadori. Intorno alla mezz’ora la partita sale di colpi. Da calcio d’angolo Del Corona manca una clamorosa deviazione sottoporta spedendo il pallone sopra la traversa. Dall’altra parte del campo una velenosa punizione di El Ghlid dal limite viene deviata in angolo da un grande intervento di Salvadori. L’Ardenza scappa via in contropiede al 33′ con Gulì che a tu per tu con Tarquini spara pochi centimetri a lato sprecando la ghiotta occasione. Qualche minuto dopo un bello scambio tra Giusti, Campanile ed Hepaj si conclude con un tiro fuori misura dei padroni di casa. Si va all’intervallo sullo 0-0. A metà della ripresa l’Acciaiolo scala un’altra marcia mettendo in difficoltà gli ospiti. Al 67′ Giusti crossa sul secondo palo, Allegri sponda al centro ma nessuno è pronto a correggere in porta. Baldini spinge bene sulla fascia di competenza, mette la sfera sul palo più lontano, Allegri arriva a colpire di testa ma la palla termina fuori. Papa Diop e Domenici, subentrati in corso d’opera, sono spine nel fianco decisive per abbattere la resistenza dell’Ardenza. Campanile lascia la sfera proprio a Papa Diop che libera Allegri tutto solo in area di rigore, il bomber gialloblu non tradisce e realizza la quarta rete stagionale per l’1-0 dell’Acciaiolo. All’84’ Papa Diop crea una bella combinazione con Giusti che calcia bene in porta, la palla va oltre la linea di porta ma l’arbitro annulla. Il raddoppio dei padroni di casa arriva in pieno recupero. Hepaj lancia Domenici sulla destra, Domenici riceve e batte Salvadori per il definitivo 2-0.

ACCIAIOLO – ARDENZA 2-0
ACCIAIOLO: Tarquini, Baldini, Giusti, Priami (64’ Di Lazzaro), Demi, Cutroneo (64’ Diop), Verani, Hepaj, Allegri, Campanile (88’ Galgano), El Ghlid (53’ Domenici). All.: Botticella.
ARDENZA: Salvadori, Morchid, Orlandi (86’ Guerrucci), Jarju, Pruscino, Nonni, Del Corona, Melani (81’ Bullari), Del Corso (58’ Turelli), Guidi, Gulì Mat.. All.: Gulì Mas..
ARBITRO: Ferrara di Piombino.
RETI: 72’ Allegri, 93’ Domenici.
NOTE: espulso Gulì Mat. Al 78’.

Ufficio Stampa Acciaiolo Calcio